LA RICETTA DEL FALLIMENTO Nello streaming: pensare di riempire le live da twitch

Una delle domande che ci vengono fatte più spesso dalle centinaia di persone che popolano la Commnunity dei Streamer di Stream for Cash è questa:

Nelle mie live non viene nessuno, cosa posso fare?

Ovviamente questa domanda è impossibile da rispondere…. specie se formulata così, cioè senza elementi di valutazione.

Non so le persone che la formulano cosa si aspettano come risposta, ma davvero ogni volta che ci viene posta siamo molto in difficoltà perché vorremo aiutare tutti, ma ci risulta impossibile.

Sicuramente se vuoi avere una panoramica generale di come crescere su twitch questo articolo è quello che fa per te: La Guida di Come farsi Notare su Twitch in 7 Step.

Ma, tornando a noi, per rispondere ad una domanda del genere bisognerebbe analizzare ogni singolo canale per ore, bisognerebbe vedere esattamente cosa succede nel “panorama on line” dello streamer e poi capire come sistemare le cose, alcuni elementi di miglioramento puoi trovarli qui: Come Crescere e Guadagnare su Twitch.

Non bisogna fermarsi a Twitch, ma entrare in tutta quella che è la presenza on line dello streamer e analizzare tutto perché la verità che si cela molto spesso dietro all’insuccesso del canale non dipende solo ed esclusivamente dal tuo settaggio, dal gioco che porti o dalle tue capacità come streamer, ma dipende da fattori esterni.

Fattori che molto spesso coincidono con un semplicissimo schema che puoi vedere qui:

VOGLIAMO SVELARTI LA RICETTA DEL FALLIMENTO PERFETTA SU TWITCH

Sperare di fare pubblico soltanto attraverso Twitch quando hai quattro gatti che ti seguono, per sbaglio!

Infatti, semmai ci fosse bisogno di ripeterlo non puoi pensare di riempire le tue live con gente che ti trova all’interno della piattaforma Twitch!

È una partita che non vincerai mai, ed è semplicissimo capirne il motivo: Twitch fa vedere chi ha più spettatori, e, a meno che tu non abbia migliaia di persone che ti seguono ad ogni live… nessuno ti troverà mai!

E quindi cosa fare?

Posto che il tuo canale deve essere apposto al 100% ed avere una programmazione buona e tu essere capace di streammare…. devi partire da una cosa molto importante: LA CREAZIONE DI UN ECOSISTEMA SOCIAL capace di farti conoscere al pubblico affinché tu possa prendere la gente “da fuori” e portarli “dentro”.

Sarebbe bello poter analizzare tutte le presenze on line delle persone che ci chiedono aiuto, ma sarebbe impossibile perché ogni analisi web ci porterebbe via diverse ore e…. non riusciremo a farlo.

Per questo abbiamo messo assieme e assemblato un corso contenete tutto quello che serve ad uno streamer per fare risultati nel social che lo può aiutare di più: INSTAGRAM.

Questo è il primo corso in Italia costruito per gli Streamer e Gamer che si occupa di Social e Web Marketing e che da soluzioni REALI affinché grazie ad una attività mirata su Instagram tu possa allargare la tua community e gli spettatori nelle tue live.

Perché siamo partiti da qui e non da altri corsi?

Semplice! Perché senza un sistema per attirare persone sul tuo canale, il tuo canale non ha futuro!

Ma chi siamo noi per raccontarti questo, e perché ci prendiamo il diritto di parlare di web Marketing, di Social e di Instagram?

Emanuel Pitrotto e Enrico Pisani, i docenti che abbiamo scelto per questo corso sono degli imprenditori esperti che hanno già ottenuto successo nel mondo social a livello imprenditoriale, unito a questo sono appassionatissimi di videogames.

Ecco i loro profili:

Ed ecco alcuni dei profili che con le loro attività gestiscono:

Da oggi, 25 marzo, il corso IG FOR GAMER, è disponibile per tutti quelli che vogliono capire come iniziare una attività di Web Marketing finalizzata a riempire le proprie live!

A poche ore dal lancio abbiamo già molti feedback positivi:

SE VUOI SCOPRIRE IG FOR GAMER CLICCA QUI

Noi ci vediamo negli altri articoli del blog, e, se vorrai diventare un nostro studente avanzato, all’interno dei nostri corsi saremo felici di accompagnare la tua crescita come Streamer.

Press Play 🎮

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *